Adele, nuovo disco

Adele ha appena annunciato le tappe del suo tour europeo.

La cantante, che sta battendo ogni record con 25, il suo ultimo album 2016, sarà presente con due date consecutive, il 28 e il 29 maggio, anche in Italia, nella splendida e adrenalinica location dell’Arena di Verona, la quale ha è stata tappa di grandi cantanti, ora Adele entrerà nella lunga lista.

vetalents.it

Adele. Non è necessario essere dei fini conoscitori musicali per sapere a chi ci stiamo riferendo. La cantautrice britannica, nata a Londra nel 1988, un talento vocale che convince ed emoziona.

Ha conquistato milioni di views e accanito migliaia di fan con le canzoni di Rolling in the Deep, Someone Like You, Chasing Pavements e Skyfall – colonna sonora di 007 Skyfall che le ha permesso di conquistare un Golden Globe e, soprattutto, l’Oscar come migliore canzone (la prima, in assoluto, nella storia di tutti gli 007). Una carriera in rapida ascesa, un successo abbagliante, milioni di dischi venduti in tutto il mondo, il sincero apprezzamento di critica e pubblico, Adele è riuscita, nel corso di un periodo relativamente breve.

Sono passati meno di otto anni dalla pubblicazione del suo primo singolo – a conquistare una serie spropositata di riconoscimenti. Solo nel 2012 si è aggiudicata ben 6 Grammy Awards(Best Short Form Music Video, Record of the Year, Song of the Year, Album of the Year, Pop Solo Performance e Pop Vocal Album) diventando, insieme a Beyoncé, l’artista con il più alto numero di statuette vinte in una sola serata, la collezione non è ancora completa.
Premiata, nel 2011, da Billboard come Artista Migliore dell’Anno, considerata una delle maggiori esponenti del soul britannico e una delle donne più influenti al mondo dal Time, Adele ha anche ricevuto, dalle mani della Regina Elisabetta II in persona, l’onorificenza di Membro dell’Ordine dell’Impero.
Un successo e una fama che, come spesso accade, non hanno dato alla testa alla cantante. Adele è sempre rimasta fedele a se stessa, una donna semplice, dotata di talento straordinario e di una forte dose d’ironia; un’artista elegante e raffinata capace di donarci canzoni dal forte impatto emotivo.

Adele batte ogni record con “25″, il suo ultimo album

Dopo Hevetalents.itllo e When We Were Young, appena qualche giorno fa Adele ha pubblicato, soddisfacendo la curiosità e l’attesa di tutti i suoi fan, il suo terzo album. Dopo 19 e21, il 20 novembre, è uscito 25 (i numeri, in tutti e tre i casi, si riferiscono all’età che Adele aveva quando ha cominciato a lavorare alle canzoni). Inutile dire che, come e forse di più dei suoi predecessori, anche 25 ha battuto ogni record. Quattro, tanti i giorni che sono bastati ad Adele per battere il record di numero di copie vendute, in una sola settimana, negli Stati Uniti (superando quello stabilito, nel 2000, da No Strings Attached, disco con il quale gli ‘N Sync si erano “fermati” a 2 milioni e 416 mila). L’ultimo album di Adele, che per decisione della cantante e della sua casa discografica non è stato reso disponibile per l’ascolto in streaming online, ha già battuto un altro record finora detenuto da Taylor Swift con
1989, quello di album più venduto negli Stati Uniti e nel mondo nel 2015.  Il mercato discografico americano non è il solo, però, a essere dominato da 25. Grandissimo successo per Adele anche in patria, dove, solo nella prima metà della settimana, ha raggiunto le 500 mila copie vendute. Con queste cifre e con questo ritmo di crescita, potrebbe, nel weekend, aggiudicarsi il titolo di disco con il maggior numero di copie vendute in una settimana, strappandolo ai connazionali Oasis (696 mila copie, in una settimana, con Be Here Now).Adele attraverso la grande voce, intimorisce molti cantanti, che forse pensavano di essere alla pari.

Attesissimo dai fan, quattro gli anni d’inattività, silenzio e continui rimandi, 25 non delude ledele aspettative e ci mostra una Adele più matura e consapevole. Un disco, frutto di un lavoro di scrittura impegnativo e faticoso.

 

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI.

 

Angelina Jolie e Brad Pitt

 Angelina Jolie e Brad Pitt: Intervista

Se Brad Pitt è preoccupato per la salute di Angelina Jolie di certo non lo è al punto tale da pensare alla separazione come nei giorni scorsi eri certa.vetalents.it

Marito e moglie, infatti, si sono mostrati più uniti che mai durante un’intervista rilasciata a Tom Brokaw nel Today Show, in onda sulla Nbc. I due erano in studio per promuovere By The Sea, pellicola diretta, scritta e prodotta dalla stessa Jolie che recita per la prima volta, dopo Mr e Mrs Smith, accanto al marito Brad, che durante l’intervista tutto sembrava, tranne voler mollare sua moglie.

Si tratta della storia di una crisi coniugale che, però, resta nell’ambito della fiction visto che Brad e Ange la parola “crisi” a proposito della loro storia non la vogliono proprio sentire, perché il rapporto tra di loro è ottimo, ma molto spesso le cronache si divertono, e scrivono ciò che gli passa per la testa.

Tutto normale, ormai siamo abituati a vedere show gossip.

Angelina Jolie e Brad Pitt: Compleanno

L’ultimo anno è stato molto duro per la famiglia Pitt. Angelina, 40 anni compiuti da poco, è entrata in menopausa precoce a causa della rimozione delle ovaie e delle tube di Falloppio per evitare di ammalarsi di quel cancro che le ha strappato la madre dopo 8 anni di agonia a soli 57 anni.

“Non c’è stata vanità nella decisione di mia moglie. E’ stata una scelta matura” ha detto Brad che non ha mai smesso di sostenere la forza e il coraggio di Angelina, ma a volte bisogno percorrere decisioni dure.

E ha aggiunto: “E’ stata una di quelle cose nella vita che ti uniscono di più: lei lo ha fatto per i bambini, per la nostra famiglia, per stare di più con noi. Questa è la nostra vita e dobbiamo prenderne il meglio”.

La stima che Brad ha nei suoi confronti è forse “meravigliosa” e la passione con cui si esprime esprime il suo amore verso la moglie Jolie.

Angelina Jolie e Brad Pitt: famiglia

La Jolie dal canto suo ha replicato: “Conoscevo l’opinione di Brad, quello che avrebbe voluto, quvetalents.itella che è la sua idea di donna:qualcuno in gamba. Sapevo che mi sarebbe rimasto accanto e che non mi sarei sentita ‘meno donna’ perché lui non lo avrebbe permesso”.

Insomma un’unione forte e sincera fondata sull’amore, sulla condivisione e sul sostegno.

Angelina, madre di sei figli, sapeva bene in che rischi sarebbe potuta cadere se non avesse preso questa decisione dolorosa.

Lo doveva alla sua famiglia, a se stessa e a sua madre. “Il medico che mi ha operata alle ovaie – ha spiegato l’attrice – è lo stesso dottore di mia mamma. Pare che mia madre le abbia detto: ‘Promettimi che toglierai le ovaie ad Angie’. Quindi quando ci siamo incontrate, siamo scoppiate in lacrime entrambe e lei mi ha detto: ‘L’ho promesso a tua madre e devo farlo'”.

Il dolore è forte, ma l’amore dei figli non vede confini e per loro si è pronti a varcare anche quelli impossibili.

Angelina Jolie sospenderà per un periodo la carriera

Angelina Jolie e Brad Pitt

 

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI.

Gigi D’Agostino, il…

Gigi D’Agostino, il ….

Di origini salernitane, Luigino Di Agostino (meglio conosciuto come Gigi D’Agostino o Gigi Dag) inizia a lavorare come dj alla fine degli anni ’80 in diversi club di Torino e provincia per poi passare dal 1993 al 1998 alla discoteca “Ultimo Impero” come dj resident, il cambiamento radicale ha permesso a Gigi D’Agostino di esporsi sempre più.
Del 1992 sono alcuni dei suoi primi lavori musicali: i remix di Wendy Garcia – Sexo Sexo e di Rave Tirolers – Uipy , entrambi pubblicati sotto lo pseudonimo Noisemaker, che tuttora lo accompagna. Del 1993 è il progetto Voyager, intrapreso con Sergio Datta e Maurizio de Stefani che inizia con Hypnotribe e prosegue con Baseball Furies, per terminare nel 1994 con City of Night; il progetto continuerà fino al 1996, ma senza l’apporto di Gigi.Gigi D'Agostino

Nel 1994 esce il suo primo singolo in vinile: The Mind’s Journey ed inizia la collaborazione tra Gigi e Daniele Gas che darà vita a Experiments Vol. 1.

Nello stesso anno Gigi D’Agostino pubblica i remix di Groove Planet – Dirty Work e Harmonya – No War, mentre verso la fine del 1996 esce il suo primo album: A Journey Into Space.

Nel 1995 Gigi entra a far parte del team di Gianfranco Bortolotti, general manager della Media Records, e vi rimarrà fino ad oggi. Sotto l’etichetta “BXR”, pubblica l’EP di Melody Voyager. Tra il 1995 ed il 1996 vedranno luce Giallone Remix, Fly, Sweetly, New Year’s Day, Gigi’s Violin (che arriva al quarto posto dei singoli più venduti in Italia), Elektro Message e Angel’s Symphony (prodotto in collaborazione con Mauro Picotto).

Sempre nel 1996 pubblica anche la compilation Le Voyage ’96, che vende circa ottantamila copie, e il seguito le Voyage Estate. Arriva poi il suo album Gigi D’Agostino contenente diciannove brani e che vende più di sessantamila copie. Prima del 1997 Gigi pubblica inoltre il suo Greatest Hits, nonostante sia ancora all’inizio della vera e propria carriera.

Nel frattempo la musica di Gigi D’Agostino inizia a generare nuovi sound e cambiare ed esce un EP dal nome Gin Lemon e il singolo Music, nel quale Gigi D’Agostino utilizza, per la prima volta, un cantato in un suo disco.

Il 1997 è anche un anno in cui Gigi D’Agostino esegue numerosi remix: Sharada House Gang – Gipsy Boy (montagner – guiotto – scalambrin), Niccolò Fabi – Il giardiniere, RAF by Picotto – In 2 My Life e Divine Works – Ancient Person Of My Heart.

Un anno dopo inizia la collaborazione con Paolo Sandrini, che collabora ai brani marchiati “Gigi D’Agostino”; infatti, nel 1998 esce Elisir, un nuovo singolo Cuba Libre, oltre ai singoli di The Way e Movimento, il primo incluso poi nell’album L’Amour Toujours, il secondo nell’EP Tanzen, con la partecipazione di Carlo Montagner.

Nel 1999, quando esce Eurodance Compilation (mixata da Gigi), contenente alcuni suoi pezzi inediti, ottiene il Disco di Platino ed è premiato come Migliore Produttore dell’Anno agli Italian Dance Awards.

Nel corso dell’anno esce anche Bla Bla Bla, uno dei più grandi successi di Gigi. Nel singolo di Bla Bla Bla è presente un pezzo di nome Voyage, esempio del genere di Gigi, ossia il Lento Violento. Dello stesso anno è anche l’EP Tanzen che contiene tra le altre le canzoni Another Way, The Riddle e Passion.

A fine 1999 esce il suo nuovo album, L’Amour Toujours, una raccolta in due cd contenente 23 brani. Questo album raggiunge la decima posizione nelle vendite in Italia e arriva così un altro Disco di Platino. Gigi viene inoltre premiato come Miglior Dj-Producer dell’anno, Artista Rappresentante L’Italia nel Mondo e premiato anche all’Austrian Music Award.

Nel 1998 The Riddle, rifacimento di un celebre pezzo anni ’80, “Nik Kershaw – The Riddle”, esce come singolo all’estero e vende un milione di copie in Germania, duecentomila in Francia. Per quanto riguarda le produzioni italiane, sono due gli EP pubblicati: Tecno Fes, contenente il remix de L’Amour Toujours e Tecno Fes Vol 2.

Un successo a livello internazionale per il dj delle disco locali.

Nell’ottobre 2000 Gigi ritorna pubblicando Super, nato dalla collaborazione con Albertino, che arriva al secondo posto dei singoli più venduti in Italia e riceve due premi: Migliore Produttore Dance al Pim (Premio Italiano della Musica) e Public Award ai Danish Djs a Copenaghen. Il Nuovo EP si Chiama L’Amour Toujours. Sempre nel dicembre 2001 Gigi pubblica la compilation Il Grande Viaggio Vol 1,il quale contiene i brani favoriti da Gigi con qualche inedito. Egli partecipa poi al Donauinselfest (Austria), dove settantamila persone assistono alla sua esibizione.

Dopo tali successi, seguono circa due anni di silenzio dovuti a problemi personali, durante i quali Gigi D’Agostino collabora ai remix delle canzoni Put On Your Red Shoes di Ago e Objection (Tango) di Shakira. Il suo unico singolo ad uscire in questo periodo è Un Giorno Credi feat. Edoardo Bennato, di Settembre 2001.

Nel 2003 entra a far parte della grande famiglia di “Rin” (Radio Italia Network), dove conduce “Il Programmino Di Gigi D’Agostino”, che diventerà un doppio CD mixato, inizialmente con 45 minuti di spazio nel Programma “Los Quarenta” mentre successivamente gli viene affidata la fascia del sabato pomeriggio tra le 14 e le 16.

Sempre nel (novembre)2003, Gigi D’Agostino pubblica Silence EP (Undercostrucion 1).

Da settembre 2005 cura il programma Il Cammino di Gigi D’Agostino, in onda dal lunedì al sabato dalle 14 alle 15 sull’emittente radiofonica m2o.

In questo periodo Gigi divulga e spinge i suoi primi pezzi chiamati “lento violento” (velocità ridotte, in genere fra i 90 ed i 120 bpm e “violenza” nei bassi, ossia grancassa e basso molto potenti e con frequenze bassissime). Il primo successo del nuovo filone è stato Ripassa (ma già qualcosa era iniziato con Vojage e con Le Serpent), pubblicata nel doppio cd Il programmino di Gigi D’Agostino. Da qui in poi Gigi darà sempre più spazio al lento violento, pubblicando nel 2004, in collaborazione con la discoteca “Altromondo”, un doppio cd di cui il primo è un mixato di soli pezzi appartenenti al primo modo di interpretare il “lento violento”. Da questo cd si trae l’anima del lento violento, suoni molto scuri in alcuni pezzi, clima in costante evoluzione, dominato da una cassa penetrante ed in alcuni casi da melodie molto “cattive”. Il lento violento, attualmente, nei pezzi più da pista, si è avvicinato molto alle atmosfere Hardstyle, mentre l’esempio del cd dell’Altromondo è attribuibile al mondo de “La Tana Del Suono”,e allo stile che si presenta in collaborazione tra Luca Noise e Gigi D’Agostino.

Il 2004 è l’anno delle collaborazioni per Gigi D’Agostino, che inizia con Molella e i Datura. Arrivano poi i seguiti degli “Underconstruction”, con gli EP 2 e 3. Viene inoltre pubblicata la compilation Laboratorio 1 contenente molte tracce di casa Noisemaker.

Nel novembre del 2004 esce la compilation Benessere 1, un doppio cd di brani selezionati e mixati da Gigi D’Agostino stesso. Nel dicembre del 2004 esce il terzo album, L’Amour Toujours II, un doppio cd di inediti e rivisitazioni dei suoi vecchi successi.

Nel 2005 Gigi D’Agostino inizia a produrre molte altre opere: Laboratorio 2, Laboratorio 3, il singolo Wellfare, estratto dall’album L’Amour Toujours II, i vari Movimenti Incoerenti volume 1, 2 e 3 (usciti solo in vinile) e il singolo La Batteria della Mente (di cui si ricorda anche il remix di Roberto Molinaro) e il vinile La tarantella dell’Orso. A settembre 2005 Gigi, grazie alla stretta collaborazione con l’Altromondo Studios e con Provenzano Dj, riceve la proposta di lavorare per la radio m2o, con un programma quotidiano dal nome Il Cammino di Gigi D’Agostino (in collaborazione con Luca Noise, Dj Maxwell ed Elena Tanz, la voce femminile del programma).

Gigi continua a produrre diversi singoli, suoi e non, che escono su vinile, come i vari: Like a Prayer (cover della canzone di Madonna), Cammino Contento e Minestra EP. La fine del 2005 è caratterizzato dall’uscita di Disco Tanz – many ways for deejay’s, che contiene diversi pezzi pubblicati nei vinili precedenti, molti pezzi lenti violenti come ad esempio Marcia Lenta di Luca Noise e Gigi D’Agostino e il singolo I wonder why (sia in vinile che in cd).

Il 2006 inizia con il cd Some Experiments, uscito a marzo 2006, che esprime al meglio lo stile di Gigi D’Agostino in tutte le sue diverse sfaccettature: brani divertenti e ritmati si mescolano a canzoni cantate e dall’atmosfera dark. Il singolo che caratterizza il nuovo cd è Lo sbaglio.

Il 2007 è caratterizzato da ulteriori produzioni in stile lento violento, con l’uscita del doppio cd Lento Violento e altre storie (27 aprile 2007), grazie al quale riceve il disco d’argento per le oltre ventimila copie vendute e riesce ad entrare direttamente al terzo posto nella classifica generale degli album venduti e primo nella classifica dei produttori indipendenti.

A pochissimi mesi dal successo del doppio cd “Lento Violento e altre storie”, il 27 luglio 2007 pubblica un altro doppio cd. L’artista è Lento Violento Man, il titolo “La Musica Che Pesta”, una raccolta di brani decisamente indirizzati al ballo ed ai dj piuttosto che all’ascolto.

A distanza di un anno, il 25 luglio 2008, Gigi D’Agostino torna nei negozi di dischi con un nuovo doppio cd “Suono Libero” che contiene quaranta brani.

Dal 2 ottobre 2008 il “Lento Violento” è diventata una parodia del programma sarcastico di Radio 105 Lo zoo di 105, con la rubrica “Gino lo Spazzino”, dove si ironizza sulla lentezza delle canzoni e sulle rime fatte dal disk jockey di m2o. Gigi D’Agostino ha preso sportivamente la cosa, collaborando nella realizzazione di alcuni schetch di Gino lo Spazzino ed ha realizzato, assieme a Wender un singolo intitolato “Tutto Apposto a Ferragosto“.

Lo stile di Gigi D’Agostino è unico, fatto di molteplici sfaccettature.

Si definiva Meditteranean Progressiv (progressivo mediterraneo), ma oggi si definisce “Gigi D’Agostino” come uno stile a sè, pieno di ramificazioni ed esperimenti d’ogni genere. Ad ogni sua personalità corrisponde uno “stile”, ad ognuno di questi corrisponde uno pseudonimo/progetto (D’Agostino Planet, Dottor Dag, Egiziano, Il Folklorista, Il Grande Viaggio, Lento Violento Man, Noise Maker, Onironauti, Orchestra Maldestra, Uomo Suono, L’inventore del nuovo mondo, Gino lo Spazzino).

Inoltre usa pseudonimi anche nei suoi gruppi, Dance’n’Roll (DJ Pandolfi, Gigi D’Agostino), Officina Emotiva (DJ Pandolfi, Gigi D’Agostino, Luca Noise), Love Transistor (Gigi D’Agostino, Ludo Dream ), La Tana Del Suono (Gigi D’Agostino, Luca Noise), Gigi D’Agostino & Daniele Gas (Daniele Gas, Gigi D’Agostino), Gigi & Molly (Gigi D’Agostino, Molella), Flowers’ Deejays (Gigi D’Agostino, Mario Scalambrin, Roberto Guiotto), Elettrogang (Gigi D’Agostino, Gerolamo Sacco), Gigi D’Agostino & Magic Melodien (Gigi D’Agostino, Gerolamo Sacco).

Gigi D’Agostino, il…..Magic Dj

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI social

Orlando Bloom e Katy Parry

Orlando Bloom e Katy Perry stanno insieme

Orlando Bloom e Katy Perry non si nascondono più. Anche se la loro relazione non è stata ancora ufficializzata, i due stanno chiaramente insieme, ma dietro le quinte. Tanto da non avere avuto problemi a presentarsi al Coachella – il rinomato festival musicale che si tiene ogni anno a Los Angeles, insieme. Si mostrano Katy e Orlando negli ultimi scatti dei paparazzi. E sembra proprio che i due facciano sul serio, tanto da prendere casa insieme, come sostengono fonti vicino alla coppia, e mettere su famiglia, ma di questo se ne parlerà più avanti.

Orlando Bloom e Katy Perry vanno a vivere insieme

Si sono conosciuti solo lo scorso gennaio, durante la cerimonia di premiazione dei Golden Globes, Katy Perry e Orlando Bloom, ma tra i due è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora non niente a potuto fermarli: a febbraio hanno fatto il primo viaggio insieme alle Hawaii e poi la cantante ha conosciuto la madre dell’attore inglese e da li, le cose facevano sul serio. Non solo, Orlando ha fatto conoscere Katy anche a Flynn, il bambino nato dal matrimonio finito con la modella Miranda Kerr. Un gesto più che significativo visto che Bloom non ha mai fatto conoscere al figlio le ragazze con le quali è uscito in precedenza, segno che la Perry è davvero importante per la star di Hollywood e per la celebre figura dei Pirati dei Caraibi. Ma c’è dell’altro: secondo gli ultimi gossip Orlando e Katy andranno presto a convivere, anche se già ora l’artista passa molto tempo a casa del fidanzato.

Orlando Bloom e Katy Perry di nuovo feliciOrlando Bloom e Katy Parry

Questa storia d’amore è l’occasione del riscatto personale sia per Orlando Bloom sia per Katy Perry. Entrambi hanno due matrimoni falliti alle spalle (lei è stata per pochi mesi la moglie del comico Russell Brand) e dopo un periodo buio, fatto di debolezza e delusione sentimentale, hanno finalmente trovato la felicità.

 

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI sui social.

Mirano Summer Festival 2016

Mirano Summer Festival 2016

Gli ospiti attesi, sono i vincitori di Sanremo, gli Stadio e la band attesissima dai giovani, i Rumatera.

Il Mirano Summer Festival compie dieci anni e regala a Mirano l’ospite d’eccezione: quest’anno, alla kermesse musicale estiva, che si rinnova nel piazzale degli impianti sportivi di via Cavin di Sala, ci sarà una serata speciale attraverso i grandi ospiti attesi, gli Stadio, vincitori dell’ultimo Festival di Sanremo, in tour nelle principali città italiane.

Mirano Summer Festival 2016, riserva delle belle sorprese.

Torneranno le migliori cover band, alcune inedite, con i più grandi successi italiani e internazionali, tornerà soprattutto il giardino estivo con cucina, bar, bancarelle che i miranesi hanno dimostrato di apprezzare in questi anni, dal 2007 ad oggi, confermando il Mirano Summer Festival come una delle manifestazioni più attese e seguite della terra veneziana.

L’apprezzamento a garantito ospiti, i quali si possono definire “celebrità”

Il grande concerto degli Stadio, in programma il 15 luglio, sarà l’unica serata a pagamento di una manifestazione tutta gratuita che anche quest’anno guarderà alla beneficenza.

Una serata da non perdere.

La kermesse aprirà ufficialmente i battenti il 1° luglio con la Diapason Band e i successi di Vasco Rossi, per chiudere il 24, con serate dedicate ai giovani talenti emergenti, alla moda e alla bellezza. L’8 luglio, inoltre, prevista una speciale serata per la Riviera del Brenta, a un anno dal tornado che ha piegato un paese intero. Ospiti, quella sera, saranno i Rumatera, rock band originaria proprio di Cazzago, uno dei paesi più colpiti. Il gruppo, atteso dopo un inverno passato negli Stati Uniti ad arruolare un nuovo chitarrista, segna il ritorno al festival miranese della band locale, orma famosa in tutta Italia e anche all’estero, in un palcoscenico che aveva già calcato nel 2013, facendo il pienone.

Saranno proprio l’oro a garantire :

Mirano Summer Festival 2016

NON MANCATE

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI sui social.

 

I concerti di Bruno Mars

I concerti di Bruno Mars:

Bruno Mars Peter Gene Hernandez (nato 8 Ottobre 1985 ) , professionalmente conosciuto con il suo nome d’arte Bruno Mars , è una cantante , compositore , produttore discografico , doppiatore , e coreografo . Mars ha ricevuto molti premi e nomination , tra cui due Grammy Awards ed è stato nominato uno dei 100 personaggi più influenti di Time Magazine nel mondo , nel 2011.

I concerti di Bruno Mars:

Nel 2014 , è stato nominato ” Artista dell’anno ” da Billboard e il numero uno classificato sulla Forbes 30 sotto i 30 lista. Nel corso della sua carriera di cantante , che ha venduto oltre 12 milioni di album e 68 milioni di singoli , facendo di lui uno dei best-seller artisti del mondo di tutti i tempi . Tuttavia, come performer , scrittore e produttore sue vendite totali superano di 130 milioni di singoli . Cinque dei suoi singoli sono annoverati tra i singoli più venduti di tutti i tempi . musica di Marte ‘ è stato notato per la visualizzazione di una grande varietà di stili , generi musicali e influenze , tra cui pop, rock , reggae , R & B , soul e hip hop.

I concerti di Bruno Mars:I concerti di Bruno Mars

Bruno Mars è il cantante che trasmette sound e piacere attraverso le sue canzoni, e i fan sono sempre più numerosi e spietati.

 

Dopo la conferma dell’appuntamento live italiano di  Bruno Mars, fissato per il prossimo 26 ottobre al Forum di Assago, alla periferia sud di Milano, ecco ora l’intero cartellone che è stato denominato

“The moonshine jungle world tour”

La branca nordamericana sarà inaugurata il 22 giugno, mentre lo sbarco nel Vecchio Continente è previsto per il 2 ottobre, quando Bruno si esibirà a Belfast.

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI.

 

I concerti dei Coldplay

 

 

 

 

I concerti dei Coldplay, sono un successo a catena, gli spettatori sembrano essere incantanti da questa band ed i fans sono sempre più numerosi.

Si è conclusa la leg sudamericana del tour con un numero eccezionale di presenze, nelle date dei concerti in Messico.

Secondo quanto riportato da diverse riviste americane, la data del 17 Aprile al Foro Sol di Città Del Messico ha registrato ben 48.167 spettatori, seguita dalle date dei giorni precedenti con 62.404 e 65.337 presenze. Di seguito vi riportiamo le presenze di tutti i concerti sudamericani della band, per la promozione di A Head Full Of Dreams.

Un vero e proprio spettacolo, il numero di fans permette alla band di evidenziare sempre più la parola, SUCCESSO.

48.167 – 31 Marzo, Buenos Aires, Argentina – Estadio Único de La Plata
48.902 – 1 Aprile Buenos Aires, Argentina – Estadio Único de La Plata
60.787 – 3 Aprile Santiago, Cile – Estadio Nacional
43.720 – 5 Aprile Lima, Perú – Estadio Nacional
46.563 – 7 Aprile São Paulo, Brasile – Allianz Parque
59.669 – 10 Aprile Rio de Janeiro, Brasile – Maracanã
41.376 – 13 Aprile Bogotá, Colombia – Estadio El Campín
62.404 – 15 Aprile Città del Messico, Messico – Foro Sol
65.337 – 16 Aprile Città del Messico, Messico – Foro Sol
67.451 – 17 Aprile Città del Messico, Messico – Foro Sol

Ma tutto questo successo da dove nasce ?

vetalents.it

Pare che il nome Coldplay sia stato “scippato” da un amico comune, prima che quest’ultimo potesse utilizzarlo per il nome del suo gruppo Chris Martin e soci avevano suonato con il nome di Pectoralz e con quello di Starfish, tenendo anche dei concerti, il più importante dei quali al Laurel Tree di Camden, quartiere di Londra noto per la concentrazione dei primi passi di giovani musicisti di talento britannici, simile la storia in ambito sociale, perché anche i Coldpaly nascono bivi stretti allargati a suon di musica, d’altronde se la passione viene dal cuore devi farti sentire.

Nascono così i Coldplay.
Chris, il cantante, si occupa occasionalmente del pianoforte, Jon al basso, Guy alla chitarra, Will alla batteria. Quattro giovani ragazzi, ognuno nato in una diversa città inglese, ognuno iscritto a un corso di studi differenti, ognuno pronto a intraprendere medesime strade. Destinati alla fama e la gloria, riportando il loro successo ai giorni d’oggi, possiamo evidenziarlo dai numeri che registra ad ogni singolo concerto.

vetalents.it coldpaly

Le prime registrazioni in assoluto dei Coldplay sono quelle dell’aprile del 1998 al Sync City Studio di Londra con il produttore Nikki Rosetti. Alla fine di quelle vengono stampate 500 copie di “Safety”, la maggior parte delle quali finiranno nelle mani di giornalisti, radio e amici,. L’Ep contiene tre canzoni che definiscono già lo stile del gruppo: la componente rock in “Bigger Strong” , una ballata a metà strada e la psichedelia leggera e sognante in “No More Keeping My Feet On The Ground”, che ricorda gli insuperabili Verve di “A Storm In Heaven”; il lato acustico nella commovente “Such A Rush”, che mette subito in evidenza le grandi doti vocali di Chris Martin.

I concerti dei Coldpaly

Coldplay, una band che rivoluzionerà il mondo.

Anche se il giovane talento della musica Avicii, non contribuirà più alla crescita di questo mondo infinito.

Per essere sempre aggiornati, SEGUITECI sui social.

 

Lionel Richie , cosa doveva essere ?

Lionel Richie, cosa doveva essere ?

vetalents.it

il piano di carriera di, Lionel Richie doveva essere ? un interior designer, sorprendente come notizia, ma ciò che la vita ha volte ti regala è sorprendente.

Il leggendario cantante dopo essere venuto a conoscenza della sua spettacolare voce,  entrò in gruppo nel mondo della musica , “ I Commodores” , a fine degli anni ’60, il gruppo sfaldò e Lionel Richie iniziò la sua carriera da solista di successo.

Tuttavia se la musica non avesse funzionato per lui , avrebbe assecondato il suo lato creativo per fare una vita,

“Se non avessi speso la mia vita come cantante, sarei stato un architetto del paesaggio o di interior designer”.

Non si fa sfuggire niente e ciò che rende simpatica la sua storia è che la carriera di cantante, non era un obbiettivo, il quale si era posto, ma una conoscenza, che con gli anni ha portato il giovane cantante statunitense a riscontare il piacere ed il successo per la sua meravigliosa voce

Ad accertarlo è stato proprio Lionel Richie, che ha rilasciato alla rivista Us Weekly come parte delle sue 25 cose che non sai.

vetalents.itr

Lionel Richie, cosa doveva essere ?

“La vocazione alternativa della musica, non è mai stata possibile e real, però ho lasciato il collegio di istruzione per perseguire le mie ambizioni  di diventare un cantante, anche se mio padre non mi appoggiava per la scelta presa”

Una grande passione, non è un modo di pensare, ma se persegui il tuo obbiettivo potrà diventare la tua realtà.

 Per essere sempre, AGGIORNATI

Seguiteci sui SOCIAL

Ciao Mondo!

vetalents.it

 il mondo della musica, grazie alle sue particolarità, cambiamenti e innovazioni porta con se, in giro per il mondo il piacere di conoscere musiche, canzoni che riescono a trasmetterti sensazioni uniche

vetalents.it

                    vetalents.it

I Nostri Servizi :

offre nella rete l’opportunità di conoscere le News di questo mondo infinito e permette ai giovani talentuosi e appassionati di condividere all’interno di vetalents.it i loro progetti permettendo di renderli pubblici.

Non saprai mai quale sarà la tua strada, se prima non la provi 

 

#theworldaroundyou

 Talenti:

ragazzi, giovani talentuosi, che vogliono raggiungere e realizzare i loro sogni, sono pronti a intraprendere strade lunghe e gradino dopo gradino avranno molte soddisfazioni. Noi permettiamo a loro di sviluppare il loro percorso, usufruendo della nostra piattaforma e dei servizi all’interno di essa, gratuitamente.

 

Morata papà per un giorno“Divertirsi… e a letto presto”

Morata papà per un giorno“Divertirsi… e a letto presto”



L’attaccante  Morata papà per un giorno“Divertirsi… e a letto presto” bianconero parla ai ragazzini dello Junior Member Juve : “la mia rete più bella è stata quella segnata al Bernabeu.Magari il prossimo anno mi piglio il 7 di Zaza…”

Tra Zaza e Morata si è instaurato un forte legame , ed è per questo che i due sono sempre a scherzare , anche quando si confrontano da rivali (Italia-Spagna) .

E’ un piacere vedere il legame che due giocatori dello stesso ruolo possano stringere, senza rivalità, le quali sarebbero assolutamente normali, perché sicuramente a nessuno dei due piace starsene a vedere la partita da bordo campo.

Alvaro Morata senza freni, come in campo, anche nell’eloquio lui è uno che non si risparmia. E così in una conferenza stampa  a Vinovo, davanti ai giovani Junior Member della Juventus proprio quando la Primavera vince a Viareggio, lo spagnolo si racconta e racconta la sua visione del calcio. “La partita che rigiocherei è la finale di Champions League per provare questa volta a vincerla”, confida lo spagnolo, mentre il gol a cui tiene di più è quello al Bernabeu contro il Real Madrid“perché ho sentito tanta gente felice di tornare in finale di Champions, dopo tanti anni”. E poi le risposte alle domande dei ventuno bambini emozionati, ma come un papà , il giovane bianconero consiglia: “Per diventare bravi innanzitutto bisogna divertirsi giocando a calcio”, poi è importante “andare a letto presto prima delle partite, bisogna fare piccoli sacrifici che però sono assolutamente sopportabili quando fai qualcosa che ti piace”.

vetalents.it

Il piacere di fare ciò che vuoi è il miglior segreto , per raggiungere il tuo sogno.

L’attaccante oltretutto, che prima delle partite, si motiva ascoltando della musica.

Ma quale ?

Alvaro Morata è un Fan del compatriota e cantante Enrique Iglesias.

Il cantante spagnolo sarà contento quando verrà a conoscenza di questa bella notizia, non è poi cosi male essere seguiti dal BOMBER della Juventus.

vetalents.it

Per essere sempre , AGGIORNATI

Seguiteci sui SOCIAL

Ciao Mondo !