Ellie Goulding

Ellie Elena Jane Goulding a.k.a. Ellie Goulding, nasce il 30 dicembre 1986 a Hereford e cresciuta a Lyonshall, una piccola cittadina vicino a Kington, Herefordshire, è seconda di 4 figli (ha 1 fratello e 2 sorelle).
Sua madre, Tracey (nata Clark), lavorava in un supermercato, e suo padre, Arthur Goulding, proveniva da una famiglia di becchini.
All’età di cinque anni i suoi genitori si separarono e lei ebbe un patrigno che lavorava come camionista.
A 9 anni iniziò a suonare il clarinetto e a 14 la chitarra classica.
A 15 anni iniziò a scrivere canzoni e mentre era al college vinse una competizione canora.
Ha frequentato la Lady Hawkins’ High School in Kington dove ottenne la parte principale in una produzione scolatica, ne “Il Mago di Oz”, come spaventapasseri.
Dopo aver frequentato i corsi di prosa, politica all’Università di Kent, entra in contatto con la musica elettronica e fu scoperta da Jamie Lillywhite da un contest di talenti universitari.
Dopo aver ottenuto successo ad uno showcase di Sarah Stennett, le fu consentito di lasciare l’università e si trasferì in una casa a ovest di Londra.
Lillywhite divenne il suo manager e la presentò a Starsmith che divenne il suo collaboratore e produttore centrale di Lights.

2009-2011: Lights e altri progetti

Nel 2009 firma un contratto con la Polydor Records, con la quale ha pubblicato l’EP, An Introduction to Ellie Goulding, seguito nel marzo 2010 dall’album di debutto, Lights.

Ellie_GouldingEllie Goulding nel 2012, nel corso di un’esibizione alla Manchester Academy

Il suo primo singolo, Under the Sheets, diffuso via radio dal 30 settembre 2009, e su iTunes il 15 novembre dello stesso anno, è giunto fino alla 53ª posizione della classifica dei singoli britannici.
Dopo aver ricevuto il premio ai BRIT Awards, il 22 febbraio 2010, pubblica il secondo singolo,Starry Eyed, che raggiunge, sempre nella classifica britannica, la quarta posizione.
Il terzo singolo, Guns and Horses, viene pubblicato il 17 maggio 2010, mentre il quarto, The Writer, il 9 agosto dello stesso anno.
Lights è stato ripubblicato il 29 novembre 2010 con il titolo Bright Lights, con sette nuove canzoni oltre a quelle già presenti nell’edizione standard, tra cui il singolo Your Song, cover del brano di Elton John, pubblicato il 12 novembre 2010.
L’album Lights pubblicato il 1º marzo 2010 giunge quasi subito in prima posizione nella classifica degli album britannici, vendendo nella prima settimana circa 40.000 copie.
È stato poi ripubblicato il 29 novembre 2010 con il titolo Bright Lights, contenente sette nuove tracce.

Nel febbraio 2011, Ellie in un’intervista ha comunicato al Daily Star che pianificava di pubblicare nel 2011 un altro album seguito di Lights. commentando: «non voglio portarlo avanti per troppo tempo. Credo che uscirà quest’anno o all’inizio dell’anno prossimo». Il mese dopo, quando le fu chiesto del genere musicale dell’album in un’intervista con il sito di gossip Dean Piper’s World, disse: «ha un suono molto dark e molto strano. Questo album sarà anche più sentimentale. Volevo farlo così. È un album che fa un certo effetto, sia che tu sia triste, sia che tu sia allegro, in fondo dona a chi lo ascolta un scintilla di speranza»

2012-2014: Halcyon

Nel 2012 Ellie collabora con Zedd nella canzone Fall Into The Sky.
Verso la fine di luglio è stato annunciato che il secondo album, Halcyon, sarà reso disponibile dall’8 ottobre seguente.
Il disco viene preceduto dal singolo Anything Could Happen, uscito il 21 agosto.
Lo stesso mese, aveva pubblicato su YouTube un trailer contenente tracce ricavate dall’album Halcyon.
Il lyric video per Anything Could Happen esce il 9 agosto con delle foto inviate all’autrice dai fan su Instagram.
Il 27 dello stesso mese, sul set del video musicale di Anything Could Happen, Ellie ha affermato a MTV News: «mi sono mossa più lentamente dopo il primo album, perché ho scoperto, imparato e sono molto cresciuta. L’album successivo ha ricevuto influenze diverse, e anche le tante persone che ho incontrato lo hanno influenzato.
Penso che questo fantastico mix sia dovuto a diverse e fruttuose coincidenze e circostanze. È un album un po’ più tribale, quasi un inno. In questo ho introdotto un maggior numero di vocalismi e assoli al pianoforte.
L’ultimo album è molto elettronico, comunque mediato dalla mia voce, per me, quest’ultimo è un certamente più “pop”».
Nello stesso anno ha contribuito alla colonna sonora della pellicola The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2, con il brano Bittersweet pubblicato il 13 novembre 2012. Il 19 novembre pubblica il video musicale di Figure 8, secondo estratto dall’album.

2014: Delirium, il terzo album.

Nell’ottobre 2014 collabora con Calvin Harris nel brano Outside, contenuto nell’album di quest’ultimo, Motion, in uscita nel novembre seguente.
Nel 2015 compone Love Me Like You Do per la colonna sonora di Cinquanta sfumature di grigio; il brano arriva alla 1° posizione della classifica ufficiale inglese, raggiungendo inoltre la vetta della graduatoria dei singoli più venduti su iTunes Store in trentatré paesi.
Il 17 settembre 2015 pubblica On My Mind, singolo apripista dell’album Delirium, pubblicato globalmente il 6 novembre.

 

 

 

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI sui nostri social

Gigi D’Agostino, il…

Gigi D’Agostino, il ….

Di origini salernitane, Luigino Di Agostino (meglio conosciuto come Gigi D’Agostino o Gigi Dag) inizia a lavorare come dj alla fine degli anni ’80 in diversi club di Torino e provincia per poi passare dal 1993 al 1998 alla discoteca “Ultimo Impero” come dj resident, il cambiamento radicale ha permesso a Gigi D’Agostino di esporsi sempre più.
Del 1992 sono alcuni dei suoi primi lavori musicali: i remix di Wendy Garcia – Sexo Sexo e di Rave Tirolers – Uipy , entrambi pubblicati sotto lo pseudonimo Noisemaker, che tuttora lo accompagna. Del 1993 è il progetto Voyager, intrapreso con Sergio Datta e Maurizio de Stefani che inizia con Hypnotribe e prosegue con Baseball Furies, per terminare nel 1994 con City of Night; il progetto continuerà fino al 1996, ma senza l’apporto di Gigi.Gigi D'Agostino

Nel 1994 esce il suo primo singolo in vinile: The Mind’s Journey ed inizia la collaborazione tra Gigi e Daniele Gas che darà vita a Experiments Vol. 1.

Nello stesso anno Gigi D’Agostino pubblica i remix di Groove Planet – Dirty Work e Harmonya – No War, mentre verso la fine del 1996 esce il suo primo album: A Journey Into Space.

Nel 1995 Gigi entra a far parte del team di Gianfranco Bortolotti, general manager della Media Records, e vi rimarrà fino ad oggi. Sotto l’etichetta “BXR”, pubblica l’EP di Melody Voyager. Tra il 1995 ed il 1996 vedranno luce Giallone Remix, Fly, Sweetly, New Year’s Day, Gigi’s Violin (che arriva al quarto posto dei singoli più venduti in Italia), Elektro Message e Angel’s Symphony (prodotto in collaborazione con Mauro Picotto).

Sempre nel 1996 pubblica anche la compilation Le Voyage ’96, che vende circa ottantamila copie, e il seguito le Voyage Estate. Arriva poi il suo album Gigi D’Agostino contenente diciannove brani e che vende più di sessantamila copie. Prima del 1997 Gigi pubblica inoltre il suo Greatest Hits, nonostante sia ancora all’inizio della vera e propria carriera.

Nel frattempo la musica di Gigi D’Agostino inizia a generare nuovi sound e cambiare ed esce un EP dal nome Gin Lemon e il singolo Music, nel quale Gigi D’Agostino utilizza, per la prima volta, un cantato in un suo disco.

Il 1997 è anche un anno in cui Gigi D’Agostino esegue numerosi remix: Sharada House Gang – Gipsy Boy (montagner – guiotto – scalambrin), Niccolò Fabi – Il giardiniere, RAF by Picotto – In 2 My Life e Divine Works – Ancient Person Of My Heart.

Un anno dopo inizia la collaborazione con Paolo Sandrini, che collabora ai brani marchiati “Gigi D’Agostino”; infatti, nel 1998 esce Elisir, un nuovo singolo Cuba Libre, oltre ai singoli di The Way e Movimento, il primo incluso poi nell’album L’Amour Toujours, il secondo nell’EP Tanzen, con la partecipazione di Carlo Montagner.

Nel 1999, quando esce Eurodance Compilation (mixata da Gigi), contenente alcuni suoi pezzi inediti, ottiene il Disco di Platino ed è premiato come Migliore Produttore dell’Anno agli Italian Dance Awards.

Nel corso dell’anno esce anche Bla Bla Bla, uno dei più grandi successi di Gigi. Nel singolo di Bla Bla Bla è presente un pezzo di nome Voyage, esempio del genere di Gigi, ossia il Lento Violento. Dello stesso anno è anche l’EP Tanzen che contiene tra le altre le canzoni Another Way, The Riddle e Passion.

A fine 1999 esce il suo nuovo album, L’Amour Toujours, una raccolta in due cd contenente 23 brani. Questo album raggiunge la decima posizione nelle vendite in Italia e arriva così un altro Disco di Platino. Gigi viene inoltre premiato come Miglior Dj-Producer dell’anno, Artista Rappresentante L’Italia nel Mondo e premiato anche all’Austrian Music Award.

Nel 1998 The Riddle, rifacimento di un celebre pezzo anni ’80, “Nik Kershaw – The Riddle”, esce come singolo all’estero e vende un milione di copie in Germania, duecentomila in Francia. Per quanto riguarda le produzioni italiane, sono due gli EP pubblicati: Tecno Fes, contenente il remix de L’Amour Toujours e Tecno Fes Vol 2.

Un successo a livello internazionale per il dj delle disco locali.

Nell’ottobre 2000 Gigi ritorna pubblicando Super, nato dalla collaborazione con Albertino, che arriva al secondo posto dei singoli più venduti in Italia e riceve due premi: Migliore Produttore Dance al Pim (Premio Italiano della Musica) e Public Award ai Danish Djs a Copenaghen. Il Nuovo EP si Chiama L’Amour Toujours. Sempre nel dicembre 2001 Gigi pubblica la compilation Il Grande Viaggio Vol 1,il quale contiene i brani favoriti da Gigi con qualche inedito. Egli partecipa poi al Donauinselfest (Austria), dove settantamila persone assistono alla sua esibizione.

Dopo tali successi, seguono circa due anni di silenzio dovuti a problemi personali, durante i quali Gigi D’Agostino collabora ai remix delle canzoni Put On Your Red Shoes di Ago e Objection (Tango) di Shakira. Il suo unico singolo ad uscire in questo periodo è Un Giorno Credi feat. Edoardo Bennato, di Settembre 2001.

Nel 2003 entra a far parte della grande famiglia di “Rin” (Radio Italia Network), dove conduce “Il Programmino Di Gigi D’Agostino”, che diventerà un doppio CD mixato, inizialmente con 45 minuti di spazio nel Programma “Los Quarenta” mentre successivamente gli viene affidata la fascia del sabato pomeriggio tra le 14 e le 16.

Sempre nel (novembre)2003, Gigi D’Agostino pubblica Silence EP (Undercostrucion 1).

Da settembre 2005 cura il programma Il Cammino di Gigi D’Agostino, in onda dal lunedì al sabato dalle 14 alle 15 sull’emittente radiofonica m2o.

In questo periodo Gigi divulga e spinge i suoi primi pezzi chiamati “lento violento” (velocità ridotte, in genere fra i 90 ed i 120 bpm e “violenza” nei bassi, ossia grancassa e basso molto potenti e con frequenze bassissime). Il primo successo del nuovo filone è stato Ripassa (ma già qualcosa era iniziato con Vojage e con Le Serpent), pubblicata nel doppio cd Il programmino di Gigi D’Agostino. Da qui in poi Gigi darà sempre più spazio al lento violento, pubblicando nel 2004, in collaborazione con la discoteca “Altromondo”, un doppio cd di cui il primo è un mixato di soli pezzi appartenenti al primo modo di interpretare il “lento violento”. Da questo cd si trae l’anima del lento violento, suoni molto scuri in alcuni pezzi, clima in costante evoluzione, dominato da una cassa penetrante ed in alcuni casi da melodie molto “cattive”. Il lento violento, attualmente, nei pezzi più da pista, si è avvicinato molto alle atmosfere Hardstyle, mentre l’esempio del cd dell’Altromondo è attribuibile al mondo de “La Tana Del Suono”,e allo stile che si presenta in collaborazione tra Luca Noise e Gigi D’Agostino.

Il 2004 è l’anno delle collaborazioni per Gigi D’Agostino, che inizia con Molella e i Datura. Arrivano poi i seguiti degli “Underconstruction”, con gli EP 2 e 3. Viene inoltre pubblicata la compilation Laboratorio 1 contenente molte tracce di casa Noisemaker.

Nel novembre del 2004 esce la compilation Benessere 1, un doppio cd di brani selezionati e mixati da Gigi D’Agostino stesso. Nel dicembre del 2004 esce il terzo album, L’Amour Toujours II, un doppio cd di inediti e rivisitazioni dei suoi vecchi successi.

Nel 2005 Gigi D’Agostino inizia a produrre molte altre opere: Laboratorio 2, Laboratorio 3, il singolo Wellfare, estratto dall’album L’Amour Toujours II, i vari Movimenti Incoerenti volume 1, 2 e 3 (usciti solo in vinile) e il singolo La Batteria della Mente (di cui si ricorda anche il remix di Roberto Molinaro) e il vinile La tarantella dell’Orso. A settembre 2005 Gigi, grazie alla stretta collaborazione con l’Altromondo Studios e con Provenzano Dj, riceve la proposta di lavorare per la radio m2o, con un programma quotidiano dal nome Il Cammino di Gigi D’Agostino (in collaborazione con Luca Noise, Dj Maxwell ed Elena Tanz, la voce femminile del programma).

Gigi continua a produrre diversi singoli, suoi e non, che escono su vinile, come i vari: Like a Prayer (cover della canzone di Madonna), Cammino Contento e Minestra EP. La fine del 2005 è caratterizzato dall’uscita di Disco Tanz – many ways for deejay’s, che contiene diversi pezzi pubblicati nei vinili precedenti, molti pezzi lenti violenti come ad esempio Marcia Lenta di Luca Noise e Gigi D’Agostino e il singolo I wonder why (sia in vinile che in cd).

Il 2006 inizia con il cd Some Experiments, uscito a marzo 2006, che esprime al meglio lo stile di Gigi D’Agostino in tutte le sue diverse sfaccettature: brani divertenti e ritmati si mescolano a canzoni cantate e dall’atmosfera dark. Il singolo che caratterizza il nuovo cd è Lo sbaglio.

Il 2007 è caratterizzato da ulteriori produzioni in stile lento violento, con l’uscita del doppio cd Lento Violento e altre storie (27 aprile 2007), grazie al quale riceve il disco d’argento per le oltre ventimila copie vendute e riesce ad entrare direttamente al terzo posto nella classifica generale degli album venduti e primo nella classifica dei produttori indipendenti.

A pochissimi mesi dal successo del doppio cd “Lento Violento e altre storie”, il 27 luglio 2007 pubblica un altro doppio cd. L’artista è Lento Violento Man, il titolo “La Musica Che Pesta”, una raccolta di brani decisamente indirizzati al ballo ed ai dj piuttosto che all’ascolto.

A distanza di un anno, il 25 luglio 2008, Gigi D’Agostino torna nei negozi di dischi con un nuovo doppio cd “Suono Libero” che contiene quaranta brani.

Dal 2 ottobre 2008 il “Lento Violento” è diventata una parodia del programma sarcastico di Radio 105 Lo zoo di 105, con la rubrica “Gino lo Spazzino”, dove si ironizza sulla lentezza delle canzoni e sulle rime fatte dal disk jockey di m2o. Gigi D’Agostino ha preso sportivamente la cosa, collaborando nella realizzazione di alcuni schetch di Gino lo Spazzino ed ha realizzato, assieme a Wender un singolo intitolato “Tutto Apposto a Ferragosto“.

Lo stile di Gigi D’Agostino è unico, fatto di molteplici sfaccettature.

Si definiva Meditteranean Progressiv (progressivo mediterraneo), ma oggi si definisce “Gigi D’Agostino” come uno stile a sè, pieno di ramificazioni ed esperimenti d’ogni genere. Ad ogni sua personalità corrisponde uno “stile”, ad ognuno di questi corrisponde uno pseudonimo/progetto (D’Agostino Planet, Dottor Dag, Egiziano, Il Folklorista, Il Grande Viaggio, Lento Violento Man, Noise Maker, Onironauti, Orchestra Maldestra, Uomo Suono, L’inventore del nuovo mondo, Gino lo Spazzino).

Inoltre usa pseudonimi anche nei suoi gruppi, Dance’n’Roll (DJ Pandolfi, Gigi D’Agostino), Officina Emotiva (DJ Pandolfi, Gigi D’Agostino, Luca Noise), Love Transistor (Gigi D’Agostino, Ludo Dream ), La Tana Del Suono (Gigi D’Agostino, Luca Noise), Gigi D’Agostino & Daniele Gas (Daniele Gas, Gigi D’Agostino), Gigi & Molly (Gigi D’Agostino, Molella), Flowers’ Deejays (Gigi D’Agostino, Mario Scalambrin, Roberto Guiotto), Elettrogang (Gigi D’Agostino, Gerolamo Sacco), Gigi D’Agostino & Magic Melodien (Gigi D’Agostino, Gerolamo Sacco).

Gigi D’Agostino, il…..Magic Dj

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI social

I concerti dei Coldplay

 

 

 

 

I concerti dei Coldplay, sono un successo a catena, gli spettatori sembrano essere incantanti da questa band ed i fans sono sempre più numerosi.

Si è conclusa la leg sudamericana del tour con un numero eccezionale di presenze, nelle date dei concerti in Messico.

Secondo quanto riportato da diverse riviste americane, la data del 17 Aprile al Foro Sol di Città Del Messico ha registrato ben 48.167 spettatori, seguita dalle date dei giorni precedenti con 62.404 e 65.337 presenze. Di seguito vi riportiamo le presenze di tutti i concerti sudamericani della band, per la promozione di A Head Full Of Dreams.

Un vero e proprio spettacolo, il numero di fans permette alla band di evidenziare sempre più la parola, SUCCESSO.

48.167 – 31 Marzo, Buenos Aires, Argentina – Estadio Único de La Plata
48.902 – 1 Aprile Buenos Aires, Argentina – Estadio Único de La Plata
60.787 – 3 Aprile Santiago, Cile – Estadio Nacional
43.720 – 5 Aprile Lima, Perú – Estadio Nacional
46.563 – 7 Aprile São Paulo, Brasile – Allianz Parque
59.669 – 10 Aprile Rio de Janeiro, Brasile – Maracanã
41.376 – 13 Aprile Bogotá, Colombia – Estadio El Campín
62.404 – 15 Aprile Città del Messico, Messico – Foro Sol
65.337 – 16 Aprile Città del Messico, Messico – Foro Sol
67.451 – 17 Aprile Città del Messico, Messico – Foro Sol

Ma tutto questo successo da dove nasce ?

vetalents.it

Pare che il nome Coldplay sia stato “scippato” da un amico comune, prima che quest’ultimo potesse utilizzarlo per il nome del suo gruppo Chris Martin e soci avevano suonato con il nome di Pectoralz e con quello di Starfish, tenendo anche dei concerti, il più importante dei quali al Laurel Tree di Camden, quartiere di Londra noto per la concentrazione dei primi passi di giovani musicisti di talento britannici, simile la storia in ambito sociale, perché anche i Coldpaly nascono bivi stretti allargati a suon di musica, d’altronde se la passione viene dal cuore devi farti sentire.

Nascono così i Coldplay.
Chris, il cantante, si occupa occasionalmente del pianoforte, Jon al basso, Guy alla chitarra, Will alla batteria. Quattro giovani ragazzi, ognuno nato in una diversa città inglese, ognuno iscritto a un corso di studi differenti, ognuno pronto a intraprendere medesime strade. Destinati alla fama e la gloria, riportando il loro successo ai giorni d’oggi, possiamo evidenziarlo dai numeri che registra ad ogni singolo concerto.

vetalents.it coldpaly

Le prime registrazioni in assoluto dei Coldplay sono quelle dell’aprile del 1998 al Sync City Studio di Londra con il produttore Nikki Rosetti. Alla fine di quelle vengono stampate 500 copie di “Safety”, la maggior parte delle quali finiranno nelle mani di giornalisti, radio e amici,. L’Ep contiene tre canzoni che definiscono già lo stile del gruppo: la componente rock in “Bigger Strong” , una ballata a metà strada e la psichedelia leggera e sognante in “No More Keeping My Feet On The Ground”, che ricorda gli insuperabili Verve di “A Storm In Heaven”; il lato acustico nella commovente “Such A Rush”, che mette subito in evidenza le grandi doti vocali di Chris Martin.

I concerti dei Coldpaly

Coldplay, una band che rivoluzionerà il mondo.

Anche se il giovane talento della musica Avicii, non contribuirà più alla crescita di questo mondo infinito.

Per essere sempre aggiornati, SEGUITECI sui social.

 

“Tim Bergling” – Il Grande AVICII

ad103c0659574423a9dea86571a9eb85

Tim Bergling, in arte “Avicii” nato a Stoccolma l’8 settembre 1989, è un DJ, RE-MiXER e PRODUTTORE svedese.
Lui stesso ha detto di essere stato influenzato da artisti come Laidback Luke, Steve Angello e Daft Punk.
Nel 2010, Tiësto ha individuato Avicii come la Miglior Promessa DJ/Produttore dell’anno e, successivamente, nel 2011 crea un nuovo Alter Ego: Tom Hangs, firmando un disco con i fratelli cantanti Shermanology: “Blessed”.
Avicii é ora nella Top 100 pubblicata da Dj Mag a soli 22 anni, questa è la sua seconda apparizione nella classifica dj più seguita al mondo, infatti già nel 2010 si era piazzato alla 39ª posizione, grazie anche al contributo del singolo “Bromance”.
Nel mese di Novembre esce il singolo “Levels”, già molto programmato dalle radio di tutta Europa, balzò subito ai primi posti nella classifica delle tracce più vendute sul sito di musica elettronica Beatport.com che debuttò alla decima posizione della classifica italiana e alla sessantaseiesima della Billboard Hot 100.
A fine novembre Avicii invita con un video su YouTube, tutti i suoi fan a creare un video originale per il singolo “Levels”,  e il 29 novembre 2011 è stato ufficializzato il video vincitore sul suo canale ufficiale di Vevo.

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI sui nostri social.

 

“Emmanuel Perez” – Emerge nuovo talento!

Emmanuel Perez

Maestro Rap, nome d’arte di Emmanuel Perez, il nuovo talento emergente nel rap di lingua spagnola, che in poco tempo sta diventando un vero fenomeno della rete a tal punto da ricevere complimenti, gratificazioni e occasioni di collaborazioni artistiche da colleghi ben più celebri.
Nato a Santo Domingo, ma cresciuto in Italia, più precisamente nella “città d’arte” di Treviso, il giovane Emmnuel fin da tenera età ha saputo farsi strada tra i vari vicoli e angoli che la vita gli ha riservato.
Nel 2016 il suo primo singolo accompagnato da un beat a voce, girato esclusivamente in modo semplice e spontaneo, perché è proprio la semplicità che lo differenzia.
Maestro Rap, coltiva questa sua passione presto tramutata in lavoro, continuando a collezionare molte soddisfazioni fino ad arrivare alla collaborazione con diversi RAPPER altrettanto talentuosi.
D’altro canto, però, ora arriva la prova più ardua e cioè quella di sapersi confermare e mantenersi a certi livelli per garantirsi un futuro ed esaltare le sue ambizioni.
Certe vicissitudini sono solo un passaggio della vita, ma sono proprio esse a renderti invincibile.
Vetalents.it è lieto di presentarvi i futuri pilastri del mondo della musica.

Per essere sempre, aggiornati e SEGUITECI sui nostri social.

Musica: progresso o regresso?

Un paio di giorni fa, mentre tornavo lentamente a casa percorrendo una piccola stradina ormai deserta, illuminata da qualche raro lampione che mi indicava il percorso da seguire, mi sono posto questo grande dubbio: l’essere umano, con numerosissime scoperte, è stato capace col tempo di progredire in molti campi, dalla scienza alla tecnologia, dall’informatica alla biologia, dalla chimica alla fisica, ma in campo artistico, specialmente quello che più sento mio, ovvero quello musicale, possiamo affermare lo stesso? Sono meglio le canzoni di adesso oppure le sinfonie di un certo Beethoven, i notturni di un certo Chopin, i preludi e fughe di un certo Bach? Secondo me in campo musicale non c’è stata nessuna evoluzione, al contrario, la musica ha subito una preoccupante involuzione, che potrebbe continuare nel tempo. Senza dilungarmi troppo con le parole, ve lo dimostro con questo video, contenente l’esecuzione della  grandissima pianista Valentina Lisitsa del trezo tempo della sonata “Al chiaro di luna” di L.V. Beethoven, una sonata che io adoro, della quale finora ho imparato il primo e il secondo tempo. Ora nessuno sarebbe più in grado di comporre un capolavoro del genere.

Coldplay FANTASTICI al Super Bowl 2016

https://www.youtube.com/watch?v=J4_zjFkhvCM

Grandissima prestazione da parte dei COLPLAY , che hanno entusiasmato le 80.000 persone presenti allo stadio , per non parlare delle centinaia di milioni  davanti agli schermi.

Un Super Bowl mozzafiato , i Coldplay sono stati indimenticabili , con le loro Top Songs , e la coreografia che ha reso lo stadio di Football una vero e proprio evento invidiabile .

#coldplaytopevent

Per essere sempre , AGGIORNATI

Fcebook: vetalents.it

Twitter: vetalents.it

Sito: vetalents.it

Ciao Mondo !

Coldplay , Beyoncè e Bruno Mars al Super Bowl 2016

Coldplay , Beyoncè e Bruno Mars

al 50° Super Bowl

                                                                           

 

 

 

 Saranno loro a intrattenere gli 80.000mila presenti allo stadio  , della 50° edizione dell’evento che paralizza l’America davanti gli schermi.

L’anno scorso ha registato 111,1 milioni di ascolti alla TV.

Non è una novità , ma è al quanto sbalorditivo.

 

Super Bowl vetalents.it

Per essere sempre , AGGIORNATI

Facebook: vetalents.it

Twitter: vetalents.it

Sito: vetalents.it

Ciao Mondo !