Gigi D’Agostino, il…

Gigi D’Agostino, il ….

Di origini salernitane, Luigino Di Agostino (meglio conosciuto come Gigi D’Agostino o Gigi Dag) inizia a lavorare come dj alla fine degli anni ’80 in diversi club di Torino e provincia per poi passare dal 1993 al 1998 alla discoteca “Ultimo Impero” come dj resident, il cambiamento radicale ha permesso a Gigi D’Agostino di esporsi sempre più.
Del 1992 sono alcuni dei suoi primi lavori musicali: i remix di Wendy Garcia – Sexo Sexo e di Rave Tirolers – Uipy , entrambi pubblicati sotto lo pseudonimo Noisemaker, che tuttora lo accompagna. Del 1993 è il progetto Voyager, intrapreso con Sergio Datta e Maurizio de Stefani che inizia con Hypnotribe e prosegue con Baseball Furies, per terminare nel 1994 con City of Night; il progetto continuerà fino al 1996, ma senza l’apporto di Gigi.Gigi D'Agostino

Nel 1994 esce il suo primo singolo in vinile: The Mind’s Journey ed inizia la collaborazione tra Gigi e Daniele Gas che darà vita a Experiments Vol. 1.

Nello stesso anno Gigi D’Agostino pubblica i remix di Groove Planet – Dirty Work e Harmonya – No War, mentre verso la fine del 1996 esce il suo primo album: A Journey Into Space.

Nel 1995 Gigi entra a far parte del team di Gianfranco Bortolotti, general manager della Media Records, e vi rimarrà fino ad oggi. Sotto l’etichetta “BXR”, pubblica l’EP di Melody Voyager. Tra il 1995 ed il 1996 vedranno luce Giallone Remix, Fly, Sweetly, New Year’s Day, Gigi’s Violin (che arriva al quarto posto dei singoli più venduti in Italia), Elektro Message e Angel’s Symphony (prodotto in collaborazione con Mauro Picotto).

Sempre nel 1996 pubblica anche la compilation Le Voyage ’96, che vende circa ottantamila copie, e il seguito le Voyage Estate. Arriva poi il suo album Gigi D’Agostino contenente diciannove brani e che vende più di sessantamila copie. Prima del 1997 Gigi pubblica inoltre il suo Greatest Hits, nonostante sia ancora all’inizio della vera e propria carriera.

Nel frattempo la musica di Gigi D’Agostino inizia a generare nuovi sound e cambiare ed esce un EP dal nome Gin Lemon e il singolo Music, nel quale Gigi D’Agostino utilizza, per la prima volta, un cantato in un suo disco.

Il 1997 è anche un anno in cui Gigi D’Agostino esegue numerosi remix: Sharada House Gang – Gipsy Boy (montagner – guiotto – scalambrin), Niccolò Fabi – Il giardiniere, RAF by Picotto – In 2 My Life e Divine Works – Ancient Person Of My Heart.

Un anno dopo inizia la collaborazione con Paolo Sandrini, che collabora ai brani marchiati “Gigi D’Agostino”; infatti, nel 1998 esce Elisir, un nuovo singolo Cuba Libre, oltre ai singoli di The Way e Movimento, il primo incluso poi nell’album L’Amour Toujours, il secondo nell’EP Tanzen, con la partecipazione di Carlo Montagner.

Nel 1999, quando esce Eurodance Compilation (mixata da Gigi), contenente alcuni suoi pezzi inediti, ottiene il Disco di Platino ed è premiato come Migliore Produttore dell’Anno agli Italian Dance Awards.

Nel corso dell’anno esce anche Bla Bla Bla, uno dei più grandi successi di Gigi. Nel singolo di Bla Bla Bla è presente un pezzo di nome Voyage, esempio del genere di Gigi, ossia il Lento Violento. Dello stesso anno è anche l’EP Tanzen che contiene tra le altre le canzoni Another Way, The Riddle e Passion.

A fine 1999 esce il suo nuovo album, L’Amour Toujours, una raccolta in due cd contenente 23 brani. Questo album raggiunge la decima posizione nelle vendite in Italia e arriva così un altro Disco di Platino. Gigi viene inoltre premiato come Miglior Dj-Producer dell’anno, Artista Rappresentante L’Italia nel Mondo e premiato anche all’Austrian Music Award.

Nel 1998 The Riddle, rifacimento di un celebre pezzo anni ’80, “Nik Kershaw – The Riddle”, esce come singolo all’estero e vende un milione di copie in Germania, duecentomila in Francia. Per quanto riguarda le produzioni italiane, sono due gli EP pubblicati: Tecno Fes, contenente il remix de L’Amour Toujours e Tecno Fes Vol 2.

Un successo a livello internazionale per il dj delle disco locali.

Nell’ottobre 2000 Gigi ritorna pubblicando Super, nato dalla collaborazione con Albertino, che arriva al secondo posto dei singoli più venduti in Italia e riceve due premi: Migliore Produttore Dance al Pim (Premio Italiano della Musica) e Public Award ai Danish Djs a Copenaghen. Il Nuovo EP si Chiama L’Amour Toujours. Sempre nel dicembre 2001 Gigi pubblica la compilation Il Grande Viaggio Vol 1,il quale contiene i brani favoriti da Gigi con qualche inedito. Egli partecipa poi al Donauinselfest (Austria), dove settantamila persone assistono alla sua esibizione.

Dopo tali successi, seguono circa due anni di silenzio dovuti a problemi personali, durante i quali Gigi D’Agostino collabora ai remix delle canzoni Put On Your Red Shoes di Ago e Objection (Tango) di Shakira. Il suo unico singolo ad uscire in questo periodo è Un Giorno Credi feat. Edoardo Bennato, di Settembre 2001.

Nel 2003 entra a far parte della grande famiglia di “Rin” (Radio Italia Network), dove conduce “Il Programmino Di Gigi D’Agostino”, che diventerà un doppio CD mixato, inizialmente con 45 minuti di spazio nel Programma “Los Quarenta” mentre successivamente gli viene affidata la fascia del sabato pomeriggio tra le 14 e le 16.

Sempre nel (novembre)2003, Gigi D’Agostino pubblica Silence EP (Undercostrucion 1).

Da settembre 2005 cura il programma Il Cammino di Gigi D’Agostino, in onda dal lunedì al sabato dalle 14 alle 15 sull’emittente radiofonica m2o.

In questo periodo Gigi divulga e spinge i suoi primi pezzi chiamati “lento violento” (velocità ridotte, in genere fra i 90 ed i 120 bpm e “violenza” nei bassi, ossia grancassa e basso molto potenti e con frequenze bassissime). Il primo successo del nuovo filone è stato Ripassa (ma già qualcosa era iniziato con Vojage e con Le Serpent), pubblicata nel doppio cd Il programmino di Gigi D’Agostino. Da qui in poi Gigi darà sempre più spazio al lento violento, pubblicando nel 2004, in collaborazione con la discoteca “Altromondo”, un doppio cd di cui il primo è un mixato di soli pezzi appartenenti al primo modo di interpretare il “lento violento”. Da questo cd si trae l’anima del lento violento, suoni molto scuri in alcuni pezzi, clima in costante evoluzione, dominato da una cassa penetrante ed in alcuni casi da melodie molto “cattive”. Il lento violento, attualmente, nei pezzi più da pista, si è avvicinato molto alle atmosfere Hardstyle, mentre l’esempio del cd dell’Altromondo è attribuibile al mondo de “La Tana Del Suono”,e allo stile che si presenta in collaborazione tra Luca Noise e Gigi D’Agostino.

Il 2004 è l’anno delle collaborazioni per Gigi D’Agostino, che inizia con Molella e i Datura. Arrivano poi i seguiti degli “Underconstruction”, con gli EP 2 e 3. Viene inoltre pubblicata la compilation Laboratorio 1 contenente molte tracce di casa Noisemaker.

Nel novembre del 2004 esce la compilation Benessere 1, un doppio cd di brani selezionati e mixati da Gigi D’Agostino stesso. Nel dicembre del 2004 esce il terzo album, L’Amour Toujours II, un doppio cd di inediti e rivisitazioni dei suoi vecchi successi.

Nel 2005 Gigi D’Agostino inizia a produrre molte altre opere: Laboratorio 2, Laboratorio 3, il singolo Wellfare, estratto dall’album L’Amour Toujours II, i vari Movimenti Incoerenti volume 1, 2 e 3 (usciti solo in vinile) e il singolo La Batteria della Mente (di cui si ricorda anche il remix di Roberto Molinaro) e il vinile La tarantella dell’Orso. A settembre 2005 Gigi, grazie alla stretta collaborazione con l’Altromondo Studios e con Provenzano Dj, riceve la proposta di lavorare per la radio m2o, con un programma quotidiano dal nome Il Cammino di Gigi D’Agostino (in collaborazione con Luca Noise, Dj Maxwell ed Elena Tanz, la voce femminile del programma).

Gigi continua a produrre diversi singoli, suoi e non, che escono su vinile, come i vari: Like a Prayer (cover della canzone di Madonna), Cammino Contento e Minestra EP. La fine del 2005 è caratterizzato dall’uscita di Disco Tanz – many ways for deejay’s, che contiene diversi pezzi pubblicati nei vinili precedenti, molti pezzi lenti violenti come ad esempio Marcia Lenta di Luca Noise e Gigi D’Agostino e il singolo I wonder why (sia in vinile che in cd).

Il 2006 inizia con il cd Some Experiments, uscito a marzo 2006, che esprime al meglio lo stile di Gigi D’Agostino in tutte le sue diverse sfaccettature: brani divertenti e ritmati si mescolano a canzoni cantate e dall’atmosfera dark. Il singolo che caratterizza il nuovo cd è Lo sbaglio.

Il 2007 è caratterizzato da ulteriori produzioni in stile lento violento, con l’uscita del doppio cd Lento Violento e altre storie (27 aprile 2007), grazie al quale riceve il disco d’argento per le oltre ventimila copie vendute e riesce ad entrare direttamente al terzo posto nella classifica generale degli album venduti e primo nella classifica dei produttori indipendenti.

A pochissimi mesi dal successo del doppio cd “Lento Violento e altre storie”, il 27 luglio 2007 pubblica un altro doppio cd. L’artista è Lento Violento Man, il titolo “La Musica Che Pesta”, una raccolta di brani decisamente indirizzati al ballo ed ai dj piuttosto che all’ascolto.

A distanza di un anno, il 25 luglio 2008, Gigi D’Agostino torna nei negozi di dischi con un nuovo doppio cd “Suono Libero” che contiene quaranta brani.

Dal 2 ottobre 2008 il “Lento Violento” è diventata una parodia del programma sarcastico di Radio 105 Lo zoo di 105, con la rubrica “Gino lo Spazzino”, dove si ironizza sulla lentezza delle canzoni e sulle rime fatte dal disk jockey di m2o. Gigi D’Agostino ha preso sportivamente la cosa, collaborando nella realizzazione di alcuni schetch di Gino lo Spazzino ed ha realizzato, assieme a Wender un singolo intitolato “Tutto Apposto a Ferragosto“.

Lo stile di Gigi D’Agostino è unico, fatto di molteplici sfaccettature.

Si definiva Meditteranean Progressiv (progressivo mediterraneo), ma oggi si definisce “Gigi D’Agostino” come uno stile a sè, pieno di ramificazioni ed esperimenti d’ogni genere. Ad ogni sua personalità corrisponde uno “stile”, ad ognuno di questi corrisponde uno pseudonimo/progetto (D’Agostino Planet, Dottor Dag, Egiziano, Il Folklorista, Il Grande Viaggio, Lento Violento Man, Noise Maker, Onironauti, Orchestra Maldestra, Uomo Suono, L’inventore del nuovo mondo, Gino lo Spazzino).

Inoltre usa pseudonimi anche nei suoi gruppi, Dance’n’Roll (DJ Pandolfi, Gigi D’Agostino), Officina Emotiva (DJ Pandolfi, Gigi D’Agostino, Luca Noise), Love Transistor (Gigi D’Agostino, Ludo Dream ), La Tana Del Suono (Gigi D’Agostino, Luca Noise), Gigi D’Agostino & Daniele Gas (Daniele Gas, Gigi D’Agostino), Gigi & Molly (Gigi D’Agostino, Molella), Flowers’ Deejays (Gigi D’Agostino, Mario Scalambrin, Roberto Guiotto), Elettrogang (Gigi D’Agostino, Gerolamo Sacco), Gigi D’Agostino & Magic Melodien (Gigi D’Agostino, Gerolamo Sacco).

Gigi D’Agostino, il…..Magic Dj

Per essere sempre aggiornati SEGUITECI social

Speak Your Mind

*